Seguici anche su

U CUNTU DU RE La leggenda di Arlecchino

U CUNTU DU RE

La leggenda di Arlecchino

Spettacolo di Commedia dell'Arte
Testo e Regia di Francesco Salsilli


U Cuntu du Re  lavoro teatrale interamente "made in Caneva".

Lo spettacolo, che consideriamo un piccolo gioiello del nostro repertorio, coniuga sapientemente generi teatrali e tradizioni letterarie molto diversi tra loro creando un connubio frizzante di comicità e spunti di riflessione e facendo dell'originalità il punto di forza della rappresentazione stessa.

Questo spettacolo di Commedia dell'Arte, utilizza le maschere e mette in scena personaggi tipici della commedia quali Arlecchino, Pantalone e Capitan Ferrazza, la servetta Concettuzza e Donna Cammela.
La narrazione ruota attorno ad Arlecchino, figura centrale, 
scansafatiche, ottimista e “caldamente desiderato” che nell'avvicendarsi delle scene di questa produzione scatena una lotta contro il tempo e la morte, concetti mutuati da un contesto culturale lontano da quello italiano: la trama infatti è arricchita da contaminazioni della leggenda bretone del re Herla, figura da cui ha origine il personaggio stesso di Arlecchino.

Herla, a seguito di un patto stipulato con un altro sconosciuto anonimo sovrano, riceve da questi doni  preziosi  e si ritrova poi a intraprendere un viaggio senza fine in un errare incessante per secoli intrappolato in una dimensione di morte senza tempo.

I temi della morte e del tempo irrompono con forza anche nella commedia U Cuntu du Re che pur risentendo quindi dell'influenza di più contesti culturali è il brillante e originale risultato della genialità creativa di un attore stesso della compagnia La Caneva, Francesco Salsilli che ha interamente scritto e diretto lo spettacolo.

Anche se molte sono le leggende che parlano dell’origine di Arlecchino quella che vi racconteremo è una vera lotta contro il tempo, una sfida continua con la morte che si insinua nelle vicende dei nostri personaggi. Ma riuscirà Arlecchino a mettersi in salvo? Riuscirà il tempo a fermare la morte? O la morte a fermare il tempo? 

Compagnia Teatrale La Caneva di Lorenzaga - via Braccio Largoni, 10, Motta di Livenza (TV) - P. Iva IT03888300260